Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Prati: arrestati "topi d'appartamento" travestiti da operai

a Tor Bella Monaca scoperto deposito di motorini rubati

Si sono travestiti da finti operai della manutenzione di ascensori e sono entrati in uno stabile di via Ottaviano, dopo pochi attimi i tre italiani si sono trovati davanti gli agenti del Commissariato Borgo e Monte Mario, allertati dalla Sala Operativa dopo una segnalazione arrivata al 113 che riferiva di rumori sospetti sul pianerottolo.

I due topi d'appartamento hanno negato tutto mostrando ai poliziotti un falso tesserino riconducibile ad una ditta del settore. Dall’immediato sopralluogo, però, è emerso che un'appartamento era stato appena svaligiato e i tre sono stati arrestati. La refurtiva è stata ritrovata dagli agenti in un grosso borsone nero portato dai finti operai manutentori. Dall'ispezione delle scale del palazzo, inoltre, i poliziotti hanno anche trovato una pistola lanciarazzi, che era stata lasciata su uno dei gradini dal terzo complice, che l’aveva lasciata lì nel tentativo di disfarsene.

La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario. Mentre per i tre italiani di 57, 60 e 64 anni è scattato l'arresto per furto in appartamento.

Ma la storia dei tre ha riservato ancora altre sorprese: durante la perquisizione della casa del 60enne, gli agenti hanno trovato e sequestrato il frutto di altri “colpo”. Orologi di marca, accendini preziosi di note marche, macchine fotografiche hi-tech,e cofanetti pieni di gioielli accuratamente riposti nei vari mobili della casa. Tra gli oggetti rinvenuti e sequestrati anche tredici anfore con figure etrusche di diverse dimensioni, la cui origine e valore artistico è ora al vaglio.

SCOPERTO DEPOSITO DI MOTORINI RUBATI - A Tor Bella Monaca invece gli agenti i poliziotti hanno scoperto un garage in uso ad un 36enne pregiudicato e sottoposto al regime della sorveglianza speciale, adibito a vero e proprio “deposito” di merce rubata.

Oltre agli scooter rubati, gli agenti hanno sequestrato una grande quantità di parti meccaniche e parti della carrozzeria di altri mezzi, anche questi verosimilmente riconducibili a motorini rubati.

[08-02-2011]

 
Lascia il tuo commento