Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

Rinasce la Casa del Cinema

direzione affidata a Caterina D'Amico

Riparte con una nuova gestione e  nuovo direttore la seconda vita della Casa del cinema.  La struttura, inaugurata da Veltroni nel 2004, saluta felice Laudadio e passa da Palaexpo a Zetema, sganciandosi finanziariamente dal bilancio del Campidoglio.

Il nuovo corso, inaugurato questa mattina dal sindaco Alemanno, vedrà la nascita di un organo direttivo: un comitato di indirizzo che sarà chiamato a dare attuazione alle tante novità in cantiere. La nuova gestione debutterà lunedì con Kim Rossi Stuart, che presenterà il suo esordio alla regia 'Anche libero va benè in apertura della rassegna sulle opere prime di attori famosi. "La Casa del cinema rappresenta una svolta nella produzione culturale di Roma. Deve poter vivere - ha detto il sindaco Gianni Alemanno - in tutta la città, con proposte tutto l'anno, che coinvolgano anche le periferie" Il neodirettore definisce il suo predecessore, Felice Laudadio, "un fuoriclasse", e sottolinea che, pur mantenendo tutto l'esistente, rivolgerà "di più lo sguardo al cinema giovane, alle nuove voci, senza preclusioni per la tv, il web e la videoarte".

Le porte della Casina delle Rose di Villa Borghese riapriranno quindi lunedì.  Subito tante nuove iniziative, tra cui le opere-prime degli attori-registi e una sala dedicata ai cinedocumentari.  E da marzo, in occasione dei 150 anni dall’Unità d'Italia, sarà la volta della rassegna sul cinema italiano dedicato al risorgimento.
 
 

[08-02-2011]

 
Lascia il tuo commento