Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Altre di Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema » Altre di Cinema
 
 

Le proposte del Detour del mese di Febbraio

Percorso sulla diversità e uno sguardo al cinema indipendente italiano

A Febbraio il Cineclub Detour propone, in collaborazione con la Regione Lazio e l’Associazione Italiana Persone Down,”SUPER-OTTO. Superare le diversità in otto film”.
Il percorso, articolato appunto in otto pellicole legate dal tema della diversità e – più in generale – della disomogeneità si propone come occasione di informazione e confronto. Dopo le proiezioni si aprirà uno spazio di dibattito, partendo dalle esperienze concrete di chi vive o lavora con qualche forma di “diversità”.

Martedì 8 Febbraio in programma “Yo Tambien” di Alvaro Pastor (2009).
Daniel, trentaquattro anni, è il primo ragazzo europeo con la sindrome di Down ad aver conseguito un diploma universitario. Il suo primo impiego è in un centro sociale di Siviglia e proprio lì conosce Lola una giovane indipendente e disinibita. La loro è subito una forte amicizia ed occupa gran parte della loro vita sia sul lavoro sia all’interno delle loro famiglie. Rifiutando di piegarsi a quelle che sarebbero le convenzioni sociali, Daniele e Lola finiranno di costruire un'amicizia unica come nessuno dei due ha mai conosciuto.

Secondo appuntamento Martedì 22 Febbraio con  “Leon y Olvido” di Xavier Bermudez (2004).
Olvido è una ragazza di ventun anni. Suo fratello Léon ha quasi la sua età ed ha la sindrome di Down. Orfani da qualche anno sopravvivono con la sola eredità che hanno avuto, la loro casa ed una vecchia auto. Fra loro comincia a nascere un conflitto sempre più grave. Olvido vorrebbe che suo fratello accettasse di andare a vivere in una clinica o che si muovesse soltanto tra casa e scuola, occupandosi della casa e delle sue cose. Leon cerca invece di fare in modo che le sue occupazioni e i suoi doveri siano sempre il meno possibile e che sua sorella si dedichi a lui anima e corpo.

Per il ciclo “Indipendenti italiani” il Detour presentata Venerdì 11 Febbraio una serata dedicata a Gianclaudio Cappai. Il regista – vincitore del premio Miglior Regia al Festival del Cinema di Sulmona 2009 e a Visioni Italiane (Bologna) – introdurrà alle ore 21.00 i due cortometraggi “Purché lo senta sepolto” e “So che c’è un uomo”.
Per conoscere le altre proposte del Cineclub Detour di Febbraio si consiglia di visitare il sito:
www.cinedetour.it
 
 

[08-02-2011]

 
Lascia il tuo commento