Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Rugby
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Rugby
 
 

6 Nazioni, ecco l’Italia anti-Irlanda

Sabato al Flaminio gli azzurri sfideranno l’Irlanda. Mallett si affida all’esperienza, ma la mediana resta un’incognita

Il tempo dei proclami è finito, da sabato si passa ai fatti. Nick Mallett ha annunciato la formazione con la quale l’Italia affronterà sabato prossimo allo stadio Flaminio la nazionale irlandese, nella prima giornata del Torneo 6 Nazioni. 
Confermato il blocco di giocatori ai quali Mallett si affida ormai da tempo e confermata probabilmente la filosofia che ha caratterizzato la nazionale in questi ultimi anni: difesa, difesa, difesa. 
Le novità (obbligate) stanno nella mediana, dove vengono schierati Kristopher Burton ed Edoardo Gori. Per entrambi si tratta dell’esordio a un 6 Nazioni. Sommando le loro presenze in nazionale non si arriva a dieci: Gori appena due, Burton quattro. I due almeno si conoscono, essendo stati la mediana dei Cavalieri Prato nella scorsa stagione del Super 10. 
A parte Alberto Sgarbi schierato secondo centro, però, in tutti gli altri reparti di esperienza ce ne è eccome. Il commissario tecnico sudafricano sceglie di puntare sulla vecchia guardia e sull’usato sicuro: torna anche Josh Sole, schierato blind flanker. Tolti McLean (24 caps), Geldenhuys (16 caps) e Ghiraldini (32 caps) tutti gli altri hanno almeno quaranta presente in azzurro.  

In panchina Mallett si porta un ampio spettro di alternative: un solo pilone (Lo Cicero) che siederà insieme a Ongaro, Del Fava e Bernabò. Completano i 22 convocati Canavosio, Orquera e il rientrante Garcia.

L’Irlanda contro l’Italia nel 6 Nazioni ha sempre vinto e sabato scenderà a Roma per allungare la striscia. Declan Kidney, commissario tecnico dei verdi, deve però lasciare a casa per infortunio qualche elemento pregiato: su tutti l’ala Andrew Trimble. Per il resto, l’Irlanda è la classica squadra che punta su blocchi collaudati: tantissimi i giocatori del Leinster (otto) e del Munster (sei). Solo il tallonatore Rory Best milita in un’altra squadra, gli Ulster.

Italia
15 Luke McLean ; 14 Andrea Masi ; 13 Gonzalo Canale ; 12 Alberto Sgarbi ; 11 Mirco Bergamasco ; 10 Kristopher Burton ; 9 Edoardo Gori ; 8 Sergio Parisse ; 7 Alessandro Zanni ; 6 Josh Sole ; 5 Quintin Geldenhuys ; 4 Santiago Dellapè ; 3 Martin Castrogiovanni ; 2 Leonardo Ghiraldini ; 1 Salvatore Perugini

A disposizione: 16 Fabio Ongaro ; 17 Andrea Lo Cicero ; 18 Carlo Antonio Del Fava ; 19 Valerio Bernabò ; 20 Pablo Canavosio ; 21 Luciano Orquera ; 22 Gonzalo Garcia

Irlanda
15 Luke Fitzgerald ; 14 Fergus McFadden ; 13 Brian O'Driscoll ; 12 Gordon D'Arcy ; 11 Keith Earls ; 10 Jonathan Sexton ; 9 Tomas O'Leary ; 8 Sean O'Brien ; 7 David Wallace ; 6 Denis Leamy ; 5 Paul O'Connell ; 4 Donncha O'Callaghan ; 3 Mike Ross ; 2 Rory Best ; 1 Cian Healy 

A disposizione: 16 Sean Cronin ; 17 Tom Court ; 18 Leo Cullen ; 19 Shane Jennings ; 20 Eoin Reddan ; 21 Ronan O'Gara ; 22 Paddy Wallace 

Antonio Scafati

[03-02-2011]

 
Lascia il tuo commento