Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Rapinatore in fuga, ucciso

la reazione di un ispettore della Digos

E' stato colpito da un proiettile diritto al volto, il casco è stato perforato e il bandito è morto sul colpo. E' finita nel sangue una delle tante rapine che ogni sera fanno tremare decine di negozianti in tutta la periferia.

Un rapinatore di 37 anni, Vittorio Cardone, non poteva nemmeno immaginare che ieri verso le sette, tra i clienti del supermercato "San Basilio", in via Giovanni Battista Manzella a Rebibbia, ci fosse un poliziotto in borghese.

Cardone, insieme a un complice, ha eseguito il copione di chissà quante volte. Pistole volti coperti e grida per spaventare i clienti. Il malvivente, quando è stato colpito, era appena salito in sella alla sua moto lasciata fuori dal supermercato. Il poliziotto appostato fuori il supermercato, un agente fuori servizio della Digos, ha prima gridato "Polizia alt" Cardone ha puntato l'arma verso la gente ed è stata la sua fine, il poliziotto ha fatto fuoco due volte. Uno dei proiettili ha centrato il rapinatore alla tempia sinistra. Gino Dolce, 41 anni, il complice di Cardone è stato arrestato.

 
TAG: rapina
 

[24-03-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE