Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Evadevano il fisco, 24 denunce

scoperte 180 società irregolari. Frode da 100 milioni

A tirare le fila dell’organizzazione c’era anche un notaio romano, un libero professionista che insieme ad imprenditori di Roma e Provincia di Frosinone avrebbe truffato il fisco per oltre 100 milioni di euro.

Le indagini della Guardia di finanza e dalla polizia giudiziaria e tributaria sono iniziate un anno fa ed hanno smascherato un giro di evasione milionaria, il denaro, dalla provincia di Frosinone passava per Roma e poi finiva investito in Bulgaria.

Secondo gli investigatori sarebbero stati trasferiti all’estero almeno 8 milioni di euro. 24 in tutto le persone denunciate per reati tributari e violazione del codice penale, tra i denunciati c’è anche un notaio romano che falsificava le registrazioni delle società che operavano nel campo dell’edilizia, nella vendita di auto ma anche di macchinari sanitari. 

La finanza ha scoperto in tutto 180 società irregolari, la maggior parte con sede a Roma ed intestate a prestanome. Evadevano regolarmente le tasse svuotando le casse delle società fingendo di vendere immobili e beni e poi trasferivano la sede in Bulgaria intestando le società a cittadini bulgari.

[27-01-2011]

 
Lascia il tuo commento