Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Finanza scopre truffa telematica

vittime centinaia di studenti

6 diversi siti internet , clausole contrattuali scritte con caratteri da miniatura e poste ai limiti dello schermo del computer, una o più società con base in Polonia.

Questi gli ingredienti della maxitruffa scoperta dal nucleo speciale frodi telematiche della guardia di finanza. 5 indagati, per un giro d’affari illegale da un milione e 300mila euro: e’ il bilancio dell’operazione che le fiamme gialle hanno chiamato professor Aristogitone e che consisteva nel promettere a studenti appunti, temi ed esercizi scolastici gia’ svolti o versioni tradotte. Lo studente, liceale o universitario, attratto da soluzioni facili, a portata di mouse, entrava in contatto con un numero verde e poi veniva indotto a sottoscrivere un abbonamento da 145 euro.

I siti in questione che sono stati oscurati dalla Guardia di Finanza sono www.webstudenti.com e www.studiaresuinternet.net

Una volta aderito al contratto era difficilissimo rescinderlo. La truffa , bloccata dalle fiamme gialle, e’ stata scoperta anche grazie all’adiconsum , che ha raccolto negli ultimi mesi centinaia di segnalazioni e proteste.
Paolo Landi, segretario generale di adiconsum, consiglia alle vittime della truffa telematica di non pagare alcuna somma, di compilare la diffida scaricabile dal sito www.adiconsum.it e presentarla insieme ad una denuncia alla Guardia di Finanza.

 
 

[23-03-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE