Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Il pallonaro Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Il pallonaro Roma
 
 

Roma, col Cagliari Ŕ tutto facile

3-0 agli isolani: segnano Totti su rigore, Perrotta e Menez

Una bella vittoria e una prestazione dignitosa. Non è molto, quel che i tifosi giallorossi chiedono alla squadra, e finalmente, con il Cagliari, l’impresa è riuscita. Da tempo la Roma non chiudeva una gara con venti minuti d’anticipo, andando a sfiorare la goleada, situazione che non appartiene alla teoria del calcio di Ranieri. Stasera abbiamo capito che è possibile, anche a Trigoria, vincere senza soffrire.
Ranieri lascia di nuovo fuori Vucinic e Menez, e sceglie uno scolastico 4-4-2, con Fabio Simplicio e Taddei esterni di centrocampo e Totti e Borriello in attacco. Nonostante un inizio della Roma abbastanza vivace, con Totti spesso al centro della manovra offensiva, è del Cagliari la prima occasione: dopo 5 minuti Cossu ci prova dal limite, ma trova sulla sua strada un ottimo Julio Sergio. Complessivamente, la partita non è la peggiore della stagione: la Roma si muove discretamente – ma senza creare occasioni – e il Cagliari risponde con l’ottimo dinamismo di Agostini, Biondini e della coppia d’attacco. Al 20’, la svolta: su un ottimo cross di Totti, Borriello non arriva e De Rossi viene spintonato da Agostini all’interno dell’area piccola. E’ rigore, ed è di nuovo il capitano a trasformarlo. La reazione del Cagliari è sostanzialmente nulla, mentre va segnalato il cartellino facile di Gava. Al 39’ Agazzi scongiura il raddoppio della Roma, respingendo di piede un diagonale di Borriello, maturato dopo una buona percussione di De Rossi. Al 42’, brivido per i tifosi giallorossi, con Julio Sergio che non trattiene un destro di Cossu, ma Juan riesce ad allontanare.
Nella ripresa, il Cagliari mostra immediatamente un piglio più deciso, mentre i giallorossi sembrano rientrare in campo con una certa leggerezza. Dopo diverse potenziali occasioni, gli isolani sfiorano il gol al 19’, con Cossu anticipato da Mexes (prova eccellente) davanti alla porta su cross di Pisano. Donadoni mette in campo Matri, ma non osa: esce Nené. Ranieri,  invece, decide che è arrivato il momento di Menez e Vucinic, al posto di Taddei e Borriello. Le energie fresche si vedono subito: al 23’ De Rossi chiama Agazzi a una grande parata con un tiro dai 30 metri, ma un minuto dopo è proprio il portiere cagliaritano a regalare il raddoppio alla Roma. Su corner di Totti, infatti, l’estremo difensore non trattiene un colpo di testa di Juan, e Perrotta lo fredda da due passi. Gli ultimi venti minuti sono, strano a dirsi, una passeggiata. Il Cagliari si rende pericoloso con Matri, che sciupa da ottima posizione, ma è la Roma a trovare il terzo gol. La firma è quella di Menez, che al 2’ di recupero viene lanciato sul filo del fuorigioco da Vucinic, resiste a una carica, dribbla Agazzi e segna.
Nonostante le discutibili scelte iniziali di Ranieri, che lascia di nuovo in panchina molto del talento giallorosso, quella con il Cagliari è stata la miglior partita delle ultime settimane. Tutto sommato, la squadra mostra una certa solidità difensiva, mentre in attacco è necessario, come sempre, attendere le illuminazioni dei migliori. In crescita Totti: speriamo prosegua.

Simone Luciani

Roma-Cagliari 3-0

Roma: Julio Sergio; Cassetti, Mexes, Juan, Riise; Taddei (Dal 67’ Menez), Simplicio, De Rossi, Perrotta; Totti, Borriello (Dal 68’ Vucinic). A disposizione: Doni, Rosi, Castellini, Brighi, Burdisso G.. Allenatore: Ranieri.
Cagliari: Agazzi, Pisano, Canini, Astori, Agostini; Biondini, Conti, Nainggolan (Dal 79’ Laner); Cossu; Nenè (Dal 65’ Matri), Acquafresca (Dal 90’ Ragatzu). A disposizione: Pelizzoli, Perico, Ariaudo, Magliocchetti. Allenatore: Donadoni.
Arbitro: Gava di Conegliano. Assistenti: Barbirati e Giachero. Quarto uomo: Guida.
Marcatori: 22’ Totti (R), 71’ Perrotta (R), 93’ Menez (R)
Ammoniti: 6’ Conti (C), 21’ Canini (C), 32’ Taddei (R), 35’ Nainggolan (C)

[22-01-2011]

 
Lascia il tuo commento