Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Altre di Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema » Altre di Cinema
 
 

"Facciamo cinema": prima produzione interattiva italiana

Presentato a Roma il primo progetto di film 2.0

E’ stato presentato lo scorso 19 Gennaio al Teatro Golden di Roma “FACCIAMO CINEMA”, primo progetto cinematografico italiano interattivo che seguirà la realizzazione del primo film 2.0. Il pubblico non sarà semplice spettatore del lungometraggio ma ne seguirà tutte le fasi - dal casting per gli attori alla lavorazione e promozione - attraverso la web tv facciamo cinema, una produzione FP Production e Creatividea.

Anche i due conduttori della web tv sono stati scelti con un casting on-line per seguire il progetto itinerante dalla Sicilia al Lazio. A Marzo, infatti, i casting continueranno per scegliere i co-protagonisti del film attraverso un tour in nove tappe.
I provini degli aspiranti attori saranno disponibili on-line e sarà proprio il pubblico a stabilire il cast del lungometraggio esprimendo il suo voto tramite sms o televoto sul sito della web tv di FACCIAMO CINEMA.

Aperte anche le selezioni per i brani da inserire nella colonna sonora: fino al 28 Febbraio giovani autori e gruppi emergenti italiani potranno inviare i loro lavori musicali. Una selezione sarà inserita sul sito web e il pubblico voterà i finalisti che si esibiranno dal vivo sul palco del Teatro Golden di Roma ad Aprile 2011, per conquistare il premio finale.

“Se è vero che ci sei” (titolo provvisorio), su soggetto di Andrea Maia, sarà quindi la prima produzione interattiva italiana. Non a caso, anche la storia del film è ispirata al mondo dei più giovani (e non solo) fatto di social media ma anche di tanta voglia di confrontarsi.
Seguiremo quindi le vicende di Mario, diciotto anni, che dopo la Maturità decide di andare a conoscere personalmente gli amici di Facebook con cui si tiene in contatto quotidianamente ma di cui non sa quasi niente …

Sito Web Tv: www.facciamocinema.com


 
 

[21-01-2011]

 
Lascia il tuo commento