Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Omicidio al Prenestino

44enne ucciso a colpi di pistola

La vittima attesa fuori dal suo locale, e poi una serie di colpi esplosi a distanza ravvicinata, una modalità che assomiglia molto a una vera e propria esecuzione.

Stamattina all’alba, verso le cinque, Angelo Di Masi, 44 anni, pregiudicato calabrese originario di Vibo Valentia, è nella sala giochi “slot gioia” in via Pietro Fumaroli, nel quartiere Prenestino, quando riceve una telefonata sul suo cellulare. Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, l’uomo non risponde ma esce dal locale.

Lì i dieci, forse undici colpi di pistola. Due dei proiettili raggiungono Di Masi in pieno viso. Non è ancora chiaro se la vittima, non appena uscita, forse riconoscendo gli assassini abbia tentato di fuggire a bordo della sua utilitaria, una Fiat Punto bianca parcheggiata lì fuori. Il corpo dell’uomo era riverso a terra accanto all’automobile. La polizia ha trovato la portiera aperta, con le chiavi inserite nella serratura.

Sul posto gli agenti della polizia scientifica, della squadra mobile e del commissariato prenestino hanno trovato anche dieci bossoli. Le modalità dell’omicidio, una telefonata, la vittima attesa fuori dal locale, i colpi a brucia pelo, fanno pensare a una esecuzione, a un regolamento di conti all’interno degli ambienti della malavita.

La polizia sta indagando per capire cosa sia successo. La strada, tra via prenestina e via tor tre teste, pare fosse buia e deserta. Inoltre sembra che il sistema di videosorveglianza del locale fosse fuori servizio.

[19-01-2011]

 
Lascia il tuo commento