Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Incendia la sua auto e rimane ustionato

in fin di vita 23enne romano

Un romano di 23 anni confessa il tradimento alla fidanzata e per convincerla a non lasciarlo, come prova d'amore, dà fuoco alla propria auto cospargendola di benzina senza rendersi conto di essersi inzuppato di liquido infiammabile e quando con l'accendino accende il rogo viene avvolto completamente dalle fiamme. E' accaduto ieri sera a Roma, in un parcheggio condominiale in via Rodolfo Valentino nel quartiere Montesacro.

Il giovane rischia di morire poiché ha ustioni di terzo e quarto grado sul 95% del corpo. In un primo momento è stato portato all'ospedale romano Sandro Pertini e poi, con una eliambulanza, trasferito al centro ustioni del Cardarelli di Napoli perché al Sant'Eugenio non c'era posto.

I due fidanzati ieri sera, verso le 21.30, stavano litigando nel parcheggio condominiale. La ragazza saputo del tradimento voleva troncare la relazione. A quel punto il giovane ha urlato che per dimostrare quanto tenesse ancora a lei era disposto a dare fuoco alla sua amatissima Golf, dove si sarebbe consumato il tradimento. Una sorta di prova d'amore.

Il giovane è così andato ad un vicino distributore ha riempito una tanica di benzina e quando è tornato ha gettato il contenuto sulla vettura, ma è praticamente diventato una torcia umana sotto gli occhi della fidanzata che ha chiamato i soccorsi.
 
 

[17-01-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE