Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Altre di Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema » Altre di Cinema
 
 

L'epoca d'oro del cinema messicano al Palazzo delle Esposizioni

Retrospettiva a ingresso libero dal 20 Gennaio

Dal 20 Gennaio al 13 Febbraio il Palazzo delle Esposizioni – in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri del Messico, l’Ambasciata del Messico e la Filmoteca de la UNAM – dedica la retrospettiva “CineMexìco” all’época dorada del cinema messicano.

Dopo il grande successo dell’evento dedicato a Luis Buñuel, l’attenzione si ferma ora su uno dei capitoli più interessanti del cinema mondiale, quasi sconosciuto al pubblico europeo. Durante la II Guerra Mondiale il Messico fu l’unico paese in America Latina a schierarsi apertamente con gli Alleati, incoraggiando l’arrivo di ingenti investimenti statunitensi in ambito cinematografico. La generazione di registi attivi negli anni della guerra e dell’immediato dopoguerra si impossessarono dei principali generi hollywoodiani, rivisitandoli attraverso una sperimentazione estetica e psicologica di grande impatto.

Tra i nomi più famosi dell’época dorada Emilio Fernández, a cui è dedicato un omaggio speciale in apertura con la proiezione di “Flor Silvestre”(1943), ritratto di una donna nel Messico insanguinato dalle lotte rivoluzionarie.
Da non perdere anche “Notros los pobres” (1947) di Ismael Rodríguez, cupo dramma ambientato nei sobborghi di Città del Messico e più grande successo di pubblico del cinema messicano di tutti i tempi.

Le proiezioni si terranno nella Sala Cinema (Ingresso dalla scalinata di via Milano, 9 A) alle ore 21.00.
I film saranno proiettati in versione originale con sottotitoli italiani.
L’ingresso è libero fino a esaurimento posti, con possibilità di prenotare il posto in sala riservato ai possessori della membership card.
Per consultare il programma completo di “Cinemexico” si consiglia di visitare il sito ufficiale del Palazzo delle Esposizioni:
www.palazzoesposizioni.it


 
 

[14-01-2011]

 
Lascia il tuo commento