Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Pena ridotta per Svastichella

da sette a quattro anni di reclusione

Pena ridotta per Alessandro Sardelli, detto “Svastichella”. La I Corte d’Appello del tribunale di Roma ha cambiato infatti da sette a quattro anni di reclusione la pena inflitta al romano che la sera del 22 agosto 2009 aggredì una coppia di omosessuali mentre si baciavano davanti al Gay Villange. Il 40enne Sardelli quella sera ferì gravemente con un vetro di bottiglia un ragazzo di 31 anni, Dino.

Svastichella è stato riconosciuto seminfermo di mente e la riduzione della pena è stata determinata anche dalla concessione delle attenuanti generiche nonostante sia stato riconosciuto responsabile di tentato omicidio, lesioni e porto improprio di arma.

Il Procuratore, in rappresentanza dell'ufficio della pubblica accusa, aveva chiesto la conferma della condanna a 7 anni arrivata il 13 gennaio dello scorso anno. Il difensore di Svastichella si è “detto parzialmente soddisfatto”. Valuterà se fare ricorso in Cassazione.

Dino, invece, il ragazzo ferito da Svastichella ha commentato così a caldo “sono indignato, dovrebbero vergognarsi –ha detto- quattro anni per un tentato omicidio non sono nulla”


Pena ridotta per Alessandro Sardelli, detto “Svastichella”. La I Corte d’Appello del tribunale di Roma ha cambiato infatti da sette a quattro anni di reclusione la pena inflitta al romano che la sera del 22 agosto 2009 aggredì una coppia di omosessuali mentre si baciavano davanti al Gay Villange. Il 40enne Sardelli quella sera ferì gravemente con un vetro di bottiglia un ragazzo di 31 anni, Dino.

 

Svastichella è stato riconosciuto seminfermo di mente e la riduzione della pena è stata determinata anche dalla concessione delle attenuanti generiche nonostante sia stato riconosciuto responsabile di tentato omicidio, lesioni e porto improprio di arma.

 

Il Procuratore, in rappresentanza dell'ufficio della pubblica accusa, aveva chiesto la conferma della condanna a 7 anni arrivata il 13 gennaio dello scorso anno. Il difensore di Svastichella si è “detto parzialmente soddisfatto”. Valuterà se fare ricorso in Cassazione.

 

Dino, invece, il ragazzo ferito da Svastichella ha commentato così a caldo “sono indignato, dovrebbero vergognarsi –ha detto- quattro anni per un tentato omicidio non sono nulla”

 
 

[13-01-2011]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE