Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

Arte: "Trash People" a piazza del Popolo

l'opera monumentale fatta di rifiuti a Roma fino al 29 marzo

Sono mille, ognuno di loro è alto un metro e 80, sono arrivati nella notte ed hanno “invaso” piazza del popolo.

E’ l’opera monumentale nata dai rifiuti urbani e industriali, e’ il popolo della spazzatura, e’ la scultura “ecologica” di Ha Shult, artista tedesco che ha portato il suo esercito dei mille in giro per il mondo.
Mosca, Parigi, il Cairo, la Grande Muraglia a Pechino e adesso Roma, in pieno centro.

35 tonnellate di rifiuti urbani che diventano arte, manichini incolonnati a formare una schiera geometrica. Sono fatti di lattine, micrichip, vecchi circuiti elettrici e materiale da riciclo. Arte “ecologica” ma anche una provocazione, per farci riflettere su cio’ che consumiamo, un messaggio di attenzione per l’ambiente

Dopo piazza del popolo il trash people proseguira’ il suo viaggio verso New York e l’Antartide. Nel 2008, al termine dell’esposizione contemporanea di Shult, i soldati di latta si saranno fermati in dodici luoghi diversi, passando per cinque continenti.

Il 24 marzo, a mezzanotte, è previsto uno spettacolo di luci ed effetti scenografici. Le 1.000 statue da riciclo, per la prima volta in italia, rimarranno schierate agli occhi di tutti fino al 29 marzo perche’ il “trash people” possa essere anche un modo per riflettere sull’ambiente.

[21-03-2007]

 
Lascia il tuo commento