Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Tor Bella Monaca, sequestrati 800 chili di botti illegali

denunciato un italiano di 47 anni

C’era anche ‘la finanziaria’, un ordigno di 15 kg, tra gli otto quintali di botti di capodanno sequestrati ieri dai finanzieri del i gruppo di roma, che hanno scoperto una vera e propria santa barbara nascosta in un garage non autorizzato di una palazzina a Tor Bella Monaca.

Un italiano di 47 anni è stato denunciato a piede libero: era pronto a piazzare i fuochi d’artificio sul mercato illegale dei botti di fine anno. Oltre alla ‘finanziaria’, che sarebbe stata venduta al prezzo di 200 euro, tra i botti non mancavano le classiche ‘bomba di bin laden’ e la ‘bomba lavezzi’, ma c’erano anche ordigni dai nomi più curiosi come la ‘ratzinger’, dedicata a papa benedetto sedicesimo.

I troppi movimenti intorno alla palazzina, soprattutto nelle ore notturne, hanno insospettito i finanzieri che attraverso le indagini sono risaliti fino al box dove erano nascosti gli ottocento chili di botti di capodanno. I fuochi d’artificio erano stipati in un ambiente non idoneo: il garage era sprovvisto anche delle più elementari misure antincendio, tanto che gli uomini della guardia di finanzia, scoperto il deposito, per prima cosa hanno provveduto a mettere in sicurezza i fuochi d’artificio, per evitare che continuassero a rappresentare una minaccia per gli abitanti della zona. Ad alzare il livello del pericolo c’era anche il fatto che i botti  erano in gran parte prodotti pirici realizzati artigianalmente, confezionati senza aver seguito le necessarie norme di sicurezza.
 
 

[29-12-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE
 
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia
 
 
  CORRELATE