Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Ti sposo, ma non troppo

Al Teatro Italia una commedia sentimentale scritta e diretta da Gabriele Pignotta

Arriva la commedia di Natale “Ti sposo, ma non troppo”, lo spettacolo teatrale tra i più divertenti degli ultimi anni scritto diretto e interpretato da Gabriele Pignotta insiema a Fabio Avaro, Cristiana Vaccaro e Ilaria Di Luca.

Tratta da una storia vera, la piece sarà in scena al Teatro Italia fino al 23 gennaio e diventerà anche un film per il cinema, prodotto da Marco Belardi per la Lotus Production. “Si tratta di una commedia sentimentale che racconta l’amore ai tempi dei social network – spiega Pignotta – tentando di ridere e sdrammatizzare sui rapporti di coppia che nascono e muoiono sul web”. Una coppia in crisi in vista del matrimonio, un single convinto che seduce per mestiere, un cuore spezzato che sogna l'amore eterno, entrano casualmente in contatto. Da quel momento le vite dei personaggi si intrecceranno, dando luogo ad un’interminabile serie di equivoci e di situazioni esilaranti, al fine di raccontare il caos sentimentale dei tempi moderni.
Dal romanticismo universale allo ”scetticismo cosmico”, dalla frenetica ossessione per il “rimorchio” alla disperata ricerca del rapporto perfetto, ecco le atmosfere emotive sulle quali si sviluppa una pièce teatrale che, nelle ultime due stagioni, ha fatto il pieno di consensi e incassi, grazie soprattutto alla freschezza e originalità dei dialoghi e alle battute “a raffica”, in molti casi, irresistibili.

Da rilevare che, “Ti sposo, ma non troppo” ha ottenuto il secondo miglior incasso alla Sala Umberto, il record d'incassi al Teatro Roma, attestandosi come una delle migliori compagnie degli ultimi anni relativamente al numero di biglietti staccati per replica (circa 300 a spettacolo).

[27-12-2010]

 
Lascia il tuo commento