Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Clochard ucciso a Villa Carpegna

arrestati tre romeni

Trovati ed arrestati dopo oltre un mese di indagini i presunti assassini del clochard ucciso il 26 gennaio scorso a Villa Carpegna.

Sono tre romeni di 23, 24 e 28 anni, definiti dal dirigente della sezione omicidi, Eugenio Ferraro, dei “prepotenti” dediti a varie attività illecite, tra cui la prostituzione.

Le investigazioni, coordinate dal pubblico ministero, Francesco Caporale, hanno ricostruito l’efferrato omicidio del 44enne Josefsz Sudi.

L’uomo era ben conosciuto negli ambienti delle mense che ogni giorno danno assistenza ai senza tetto. Il cittadino ungherese, da tempo era taglieggiato dai tre, con i quali aveva condiviso un alloggio di fortuna a Villa Carpegna.

Le prepotenze si erano fatte sempre più pressanti, con la richiesta frequente di sigarette, alcolici e denaro. L’esaperazione dell’uomo, che di giorno si guadagnava da vivere facendo il lavavetri, nei confronti dei ragazzi, avrebbe portato ai primi tentativi di ribellione, fino alla tragica lite. La violenza dei calci e dei pugni subiti l’hanno ucciso. Il suo corpo poi era stato trascinato e dato alle fiamme dietro un cespuglio, dove era stato ritrovato da un uomo a passeggio con il suo cane.

Daniel Costantinescu, il fratello Adrian e Romeo Garfun, sono finiti in manette la scorsa settimana, nell’ambito di tre diverse operazioni. Partite da pineta sacchetti, hannno interessato tutta roma nord: su di loro ora pendono pesanti capi di accusa.

[20-03-2007]

 
Lascia il tuo commento