Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Ucciso con tre proiettili al volto

prima la lite poi gli spari

Hanno litigato violentemente al capolinea dell'autobus in via Piovanelli, nel cuore di Torre Spaccata. Azzuffarsi, colpirsi con calci e pugni, inseguirsi prima sul marciapiede e poi in mezzo ad uno slargo. Alla fine uno dei due ha estratto una pistola e ha esploso nove colpi contro il rivale che è stramazzato al suolo, sotto un traliccio dell'alta tensione.

E' morto così Antonio Verrecchia, 42 anni, originario di Cassino, già conosciuto dalle forze dell'ordine per reati di droga e contro il patrimonio. Piccoli precedenti che per ora non possono essere messi in relazione alla spietata esecuzione. A colpirlo sarebbe stato un giovane vestito con un giubbotto anti-pioggia scuro, un cappuccio, poi fuggito sotto la pioggia. Sul delitto indagano gli agenti della squadra mobile. Dell'omicida, fino ad ora, nessuna traccia

 
 

[20-03-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE