Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Riforma Gelmini: gli studenti si organizzano

assemblee di facoltà nelle università romane

A poco meno di quarantott’ore da mercoledì, quando in Senato con tutta probabilità verrà approvata la riforma Gelmini, nelle università ci si prepara a scendere di nuovo in piazza. 

“Oggi pomeriggio ci saranno varie assemblee nelle facoltà dell’ateneo” spiega uno studente di Fisica “durante le quali verranno decise da tutti gli studenti quali saranno le modalità con cui manifesteremo e dove lo faremo.”

A suo parere sono dunque infondate le notizie circolate sui giornali in questi giorni, secondo i quali è certo il tentativo di forzare la zona rossa per arrivare fin sotto Palazzo Madama. “Queste notizie che si sono sentite in questi giorni, su possibili obiettivi del movimento studentesco, sono senza fondamento proprio perché le assemblee di facoltà si devono ancora tenere e sarà in quei luoghi che tutti gli studenti decideremo dove e come manifestare.”

L'unico obiettivo dichiarato degli universitari, del resto, è quella di sorprendere. La volontà è quella di spiazzare, essere imprevedibili. Per ora le uniche cose certe sono che il corteo degli universitari partirà da piazzale Aldo Moro e che la manifestazione avrà connotati assolutamente pacifici.

Nel frattempo, all’università si respira un’atmosfera di fermento. Tantissime le facoltà dalle cui facciate sventolano striscioni di protesta: da Fisica (con un semplice ma chiaro “Fisica occupata”) a medicina (“Università -1,5 mld") fino a Farmacia (“Farmacia non prende lezioni dalla ministra sciatta. Gelmini dimettiti”). 

“L’atmosfera è di rilancio“ racconta ancora lo studente di Fisica. “In questo periodo non solo c’è una forte contestazione studentesca nei confronti del ddl Gelmini ma una vera e propria contestazione generazionale per un futuro che ci è stato tolto e di una precarietà che sarà probabilmente permanente.”

Antonio Scafati
 
 

[20-12-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE