Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politikamente
 
» Prima Pagina » Politikamente
 
 

Vietare i cellulari a scuola?

ci pensa il ministro Fioroni

L'uso dei cellulari a scuola è vietato. Così ha deciso Giuseppe Fioroni, Ministro della pubblica istruzione. Inoltre saranno i singoli istituti, nell'ambito dell'autonomia scolastica, a dover autoregolamentare la materia. Bingo: il professore può sequestare il telefonino allo sudente che lo usa in classe.

Cavolo, oltre che ai telefonini il Ministro ha pensato anche ai bulli. Per loro la sospensione, in casi particolarmente gravi, potrà superare i 15 giorni. Non solo: si potranno punire gli studenti ribelli obbligandoli a svolgere una specie di servizio sociale, come la pulitura delle aule, le piccole manutenzioni, lo svolgimento di attività di volontariato. Ma, se non basta, i bulli verranno esclusi dagli scrutini finali e anche dall'esame di maturità. Beh, a torta finita, il Ministro cerca un'alleanza tra le famiglie e la scuola.

Difatti ciascuna scuola potrà chiedere ai genitori di sottoscrivere un "Patto di corresponsabilità", con il quale le famiglie assumono l'impegno di rispondere direttamente dell'operato dei propri figli nel caso in cui, ad esempio, questi danneggino altre persone o le aule o, più in generale, violino i doveri sanciti dal regolamento di istituto e subiscano, per questo, una sanzione anche di carattere pecuniario. Che dovrà, naturalmente, essere pagata dalle famiglie. Mmh, mi duole dirlo, ma sono contento. Disgustosamente contento!

Mario Pulimanti

 
TAG: scuola
 

[19-03-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE