Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Blitz della polizia a Tor Bella Monaca

smantellata rete dello spaccio

La droga nascosta in un anello a fascia, una stretta di mano e il passaggio era fatto: così due ragazze giovanissime spacciavano droga a Tor Bella Monaca. Centinaia le vendute quotidianamente, in un’attività che andava avanti dalla mattina alla sera, sette giorni du sette. Giovanissimi anche i ragazzi che la droga la acquistavano.

Le due ragazze, una di circa venti anni, l’altra poco più che maggiorenne, sono state arrestate alla fine dell’estate dell’anno scorso.

Da quel momento, gli inquirenti del commissariato Prenestino e della sezione antidroga della squadra mobile della questura di Roma hanno proseguito le indagini e sono arrivati ad altri 3 uomini che rifornivano dello stupefacente le due ragazze e spacciavano a loro volta.

Si tratta di 3 romani, del Quarticciolo e di Centocelle, che si comportavano tra di loro come una sorta di società di mutuo soccorso: se uno dei tre era a corto di droga da spacciare, gli altri due si occupavano di rifornirlo.

A Tor Bella Monaca, i contatti tra le ragazze che spacciavano e quelli che volevano comprare la droga avvenivano per telefono: sms e brevi conversazioni che la polizia ha decriptato scoprendo alla fine il modo con cui venivano fissati gli appuntamenti. Non bastavano neanche troppe parole: come ha spiegato la dirigente della sezione antidroga della squadra mobile, Silvia Franzè, tra le due parti tutto era ormai scontato perchè per i giovanissimi consumatori era diventata quasi prassi passare una sera con una pizza, una birra e una dose di droga.

[07-12-2010]

 
Lascia il tuo commento