Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Università, tensioni in centro

gruppo di studenti davanti alla Fondazione Roma

La protesta universitaria continua, caratterizzata questa mattina da attimi di tensione. Una cinquantina di universitari ha manifestato presso la sede della Fondazione Roma, in via Marco Minghetti, in pieno centro contro la politica del primo ateneo romano. Questo pomeriggio il consiglio di amministrazione infatti discuterà la partecipazione della Fondazione, azionista del gruppo Banca di Roma-Unicredit, nella gestione dell'università.

Nel corso del blitz è andata in frantumi una porta a vetri chiusa dal vigilante all'ingresso della sede per impedire l’accesso dei manifestanti, bloccati successivamente dagli agenti. Dodici le persone fermate dalla polizia. La protesta si e' poi spostata a piazza San Silvestro, dove i manifestanti hanno mostrato uno striscione e acceso fumogeni. Poi l'arrivo delle forze dell'ordine ha costretto i giovani a disperdersi.

La versione degli studenti - Un universitario dell'Udu ha raccontato: "Un gruppo di studenti è stato picchiato da agenti delle forze dell'ordine, al termine di un'azione dimostrativa sotto la sede degli uffici legali della Fondazione Roma, mentre stavano andando a riprendere l'autobus in piazza San Silvestro".  Spiegano i partecipanti: “Contestiamo il fatto che un ente privato, come la Fondazione Roma, sia entrato nel cda dell’università La Sapienza. Sappiamo che nelle intenzioni del rettore Frati c’è la futura nomina di un esponente di questa fondazione nella gestione del nostro ateneo. E' in vigore da luglio uno statuto che di fatto anticipa il ddl Gelmini, contestato in tutta Italia – concludono – Lo statuto prevede infatti l’ingresso di esponenti di fondazioni private nel cda, il riaccorpamento delle facoltà e la diminuzione della rappresentanza studentesca negli organi collegiali”.

La smentita della Questura - Alla versione degli studenti replica la Questura di Roma:""Non c'è stato nessun utilizzo della forza, solo un intervento che ha consentito di fermare 12 studenti che si allontanavano dopo il blitz". Secondo la ricostruzione della polizia questa mattina alle 11.20 un gruppo di circa 50 studenti ha cercato di entrare nella sede della Fondazione Roma. La guarda giurata ha chiuso la porta - prosegue la polizia - e gli studenti hanno forzato il blocco tanto che la vetrina dell'ingresso si è rotta. Poi gli studenti si sono allontanati per le vie limitrofe, ma 12 di loro sono stati fermati dagli agenti intervenuti. Le loro posizioni sono al vaglio anche in merito all'ipotesi di danneggiamento. Durante l'intervento un agente è rimasto ferito ad una mano.

[07-12-2010]

 
Lascia il tuo commento