Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sport Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma
 
 

Sei Nazioni al Flaminio, Italia - Irlanda: 24-51

Brava Italia di fronte ad uno stadio esaurito

I romani hanno risposto in massa all'ultima partita del Sei Nazioni, tutto esaurito al Flaminio per Italia-Irlanda anche grazie alla massiccia presenza di tifosi irlandesi. Sconfitta casalinga con onore per gli azzurri di rugby. Un punteggio pesante (51-24) ma la partita non è stata umiliante. Anche se il computo delle mete è tutto verde: 8-2 per i britannici di un grande O'Driscoll, capitano coraggioso che però non si vede assegnato il titolo di man of the match (va ad Hickie). Gli azzurri restano in partita sino al termine del primo tempo (12-20), poi subiscono un parziale stratosferico (26-0, quattro mete in circa 15 minuti) ma chiudono in crescendo, con le marcature di Bortolami e De Marigny che limitano il passivo sul 24-51.

Il torneo va alla Francia: grazie alle mete italiane allo scadere e una grande prestazione contro la Scozia, i transalpini superano l'Irlanda nella classifica generale. Sia la Francia che l'Irlanda hanno infatti vinto quattro delle loro cinque partite nell'edizione 2007 del Sei Nazioni, accumulando otto punti. La differenza tra punti subiti e punti fatti che ha premiato la vincitrice del torneo. Dopo la partita dello stadio Flaminio, la Francia, che ha giocato più tardi, doveva per vincere il torneo battere la Scozia con uno scarto minimo di 24 punti. Lo ha fatto all'ultimo minuto, con una meta contestatissima(46-19 il punteggio): sfugge la vittoria finale agli irlandesi per soli 3 punti. Senza le mete subite dall'Italia nel finale, l'Irlanda avrebbe vinto il Sei Nazioni. Ma in Piazza del Popolo, dove italiani e irlandesi seguivano la partita della Francia auspicando un esito diverso, non c'è rancore e si festeggia insieme.

[18-03-2007]

 
Lascia il tuo commento