Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

''La festa della mia vita''

Enio Drovandi festeggia all'Heaven

di Marco Chinicò

“La vita è fantastica da qualsiasi parte la si guardi...e io non ne lascio la visione da ogni angolazione”. Parole di Enio Drovandi, popolare caratterista e attore italiano che lunedì 22 novembre sera ha organizzato la festa della vita alla discoteca Haeven di Roma.
Quasi mille persone erano presenti alla ventunesima edizione di questo evento che per Drovandi ha un significato particolare.

Ventuno anni fa, nel 1989, il comico e regista toscano ebbe un gravissimo incidente che lo fece finire in coma, la sua vita sembrava essere giunta al capolinea invece fortuna vuole che si risveglia da quel terribile incubo e comincia a vivere una vita nuova.

Da quel momento Enio dice sempre di avere due date di nascita. Tanti gli invitati a questa festa, in primis personaggi del mondo dello spettacolo e televisione fra i quali citiamo Angela Melillo, Enrico Mutti, la regista Rossella Izzo, il giornalista del tg1 Leonardo Sgura, giusto per citarne alcuni. Anche il mondo dell’industria non ha fatto mancare la sua presenza, la ditta aquilana di torroni Nurzia ha voluto rendere omaggio alla serata dell’attore.

La festa ha avuto il suo momento clou durante le premiazioni. Fabrizio Pacifici, Rossella Izzo, Toni Malco, Salvatore Scirè e altri registi hanno ricevuto alcuni premi, la Izzo ha voluto sfruttare l’occasione per gridare ad alta voce il suo disappunto per gli ultimi tagli del Governo allo spettacolo, invitando cinema e teatro italiano a difendere la loro immagine. Subito dopo è stata presentata l’ultima commedia “Se il maniaco viene a cena” di Salvatore Scirè, in scena al Teatro Testaccio dal 30 novembre fino al 12 dicembre. La serata prosegue con il taglio della mega torta, il brindisi con tutti gli invitati, poi si libera la pista e spazio a musica e ballo per chi vuole scatenarsi.
                                                                                                                

[23-11-2010]

 
Lascia il tuo commento