Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

L'ultimo saluto al maestro Monicelli

a Monti il ricordo di ''Sor Mario''

La bara di "sor Mario" in piazza Madonna dei Monti è accolta da una folla di abitanti del rione: amici, negozianti, gente del cinema. Una piccola banda suona Bella Ciao e poi il tema de L'armata Brancaleone.

In molti dal quartiere che aveva "adottato" Monicelli da anni ormai, scendono in strada per dare l'ultimo saluto al grande regista, morto suicida lunedì nell'ospedale San Giovanni.

Tanti altri arrivano a rendergli omaggio più tardi, quando il feretro viene portato alla Casa del Cinema, in largo Marcello Mastroianni, nel cuore di Villa Borghese, per la camera ardente. Tanti romani e tanta gente del cinema. La salma di Monicelli resterà lì fino a giovedì mattina, poi il corpo verrà cremato "in forma privata alla presenza della sola famiglia". Intorno alle 13 è arrivato anche il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: "Monicelli se n'è andato con un'ultima manifestazione forte della sua personalità, un estremo scatto di volontà che bisogna rispettare -ha detto-. È stato un grande del cinema, non solo italiano, e un uomo meraviglioso".

VICINI DI CASA - "Vivevamo nello stesso quartiere, quindi lo incontravo spesso, nelle nostre passeggiate. L'ultima volta - racconta ancora Napolitano - la moglie mi aveva detto che le sue condizioni andavano a giorni, ma erano più i giorni buoni". All'interno della Casa del Cinema, il capo dello Stato si è fermato a parlare con la moglie e le figlie di Monicelli.

[01-12-2010]

 
Lascia il tuo commento