Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Altre di Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema » Altre di Cinema
 
 

Festival delle scritture cinematografiche al Pigneto

Focus sul rapporto tra cinema e musica: viaggio attraverso i generi e incontri con gli autori

Dal 1 al 3 Dicembre 2010 torna al Pigneto il VII Festival delle scritture cinematografiche, ideato e realizzato da Alphaville Cineclub in collaborazione con il Nuovo Cinema Aquila e la Federazione Italiana  Circoli cinematografici.

Seguendo il successo della rassegna “Cinema ed altre armonie”, l’Alphaville dedica questa edizione del Festival al rapporto tra musica e cinema. Tra le “scritture” del (e per il ) cinema non può essere, infatti, ignorata quella musicale.
Focus del festival sarà dunque lo studio della relazione tra musica e immagine, essenziale non solo nelle opere cinematografiche “d’autore” ma anche genere autonomo declinato nelle forme più varie, dal musical americano classico al biopic fino al musicarello italiano anni Sessanta.

Alle proiezioni si accompagneranno incontri con alcuni dei più famosi compositori di musiche e sonorizzazioni cinematografiche italiane e addetti ai lavori tra cui Fabio Liberatori, Peter Marcias, Sergio Stivaletti, Fabio Maiello, Angelo Moscariello e Martina Migliorini.
Venerdì 3 Dicembre sarà Claudio Simonetti a incontrare il pubblico per la presentazione in anteprima assoluta di “Bloodline” di Edo Tagliavini, vincitore del Tenebria Film Fest. Il regista e l’autore delle musiche – autore dell’indimenticabile colonna sonora di “Profondo rosso” di Dario Argento – saranno accompagnati dal mago italiano degli effetti speciali Sergio Stivaletti.

Anche per quest’anno sono previsti workshop liberi dedicati allo studio ed alla conoscenza del cinema attraverso la tecnica del linguaggio cinematografico. Nel corso della quarta giornata il Festival premierà, secondo il parere di una giuria competente composta da addetti ai lavori, il miglior cortometraggio che affronti il tema del rapporto tra sonorità -musicali e non - ed immagini in movimento.

Da segnalare anche lo spazio dedicato al regista Fatih Akin Mercoledì 1 Dicembre. Alle 21.15 proiezione di “Crossing the bridge: the sound of Istanbul” (2005) dedicato ai suoni della città turca. La sezione prosegue alle ore 23.00 con “Soul kitchen”, storia agrodolce di un improbabile ristoratore tedesco di origine turca vincitore del Leone d’Argento alla 66° Mostra Internazionale del Cinema di Venezia.
Assolutamente da non perdere Sabato 4 Dicembre alle 21.30 “Control”, primo lungometraggio di Anton Corbijn (regista del più recente “The American”) e anomalo biopic su Ian Curtis, leader dei Joy Division.

Per ulteriori informazioni si consiglia di consultare il sito ufficiale del Cineclub Alphaville.




[28-11-2010]

 
Lascia il tuo commento