Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

La strana notte di Alice

Al De’ Servi in scena una commedia psicologica

Commedia psicologica dagli infiniti risvolti ironici, tutta giocata sul pianerottolo di un condominio, “La strana Notte di Alice” di Alessandro Betti per la regia di Roberto Marafante, arriva in prima al Teatro de’ Servi interpretata da Ussi Alzati, Andrea Appi e Martino Duane.

E’ la storia di Alice, una donna apparentemente pragmatica e positiva che vive la sua vita sempre di corsa tra appuntamenti di lavoro e non solo, continuamente alla ricerca di un equilibrio emotivo. Una sera rompe accidentalmente la chiave del suo appartamento dentro la serratura. Questo è solo l’inizio di una nottata piena di avvenimenti paradossali e straordinari, come l’incontro con Tobia, un nuovo vicino di casa, un insegnante sensibile e premuroso che l’accompagnerà attraverso questo viaggio verso la soluzione del problema. O come il geometra Murino, un uomo dispotico e lagnoso apparentemente insopportabile che in realtà nasconde in sé un profondo desiderio di amicizia, ed è per questo che cerca sempre con ogni mezzo il modo di rendersi utile. Alice scopre così un condominio che, vissuto nel silenzio della notte, rivela personaggi e esistenze che nel quotidiano si percepiscono, ma non si vedono; una realtà poetica e misteriosa fa da cornice a una serie di situazioni assurde che, con il passare delle ore, si riveleranno estremamente comiche e surreali. Il destino ha spesso in serbo delle sorprese e a volte capita che scelga di manifestarsi in direzioni inaspettate. Sta a noi decidere quale sentiero percorrere. Così un piccolo e banale incidente può spingerci a spostare il punto di vista sulla nostra vita, regalandoci un presente imprevisto e imprevedibile.

Lo spettacolo resterà in scena al Teatro de' Servi  (Via del Mortaro 22 . Info: 06.6795130) fino al 12 dicembre.
Dal martedì al venerdì ore 21 - Sabato ore 17.30 - 21.00 - Domenica 17.30 – Lunedì riposo

[26-11-2010]

 
Lascia il tuo commento