Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Scott Pilgrim vs. the World

di Edgar Wright. Con Michael Cera, Mary Elizabeth Winstead

di Rosario Sparti

Scott Pilgrim non ha mai avuto problemi con le ragazze. E' liberarsene che è difficile. Presto però Scott scopre che la sua nuova cotta ha il bagaglio più insolito di tutte: una nefasta lega di ex che controlla la sua vita amorosa e che è pronta a fare di tutto per eliminare il nuovo pretendente. E se spera di conquistare il suo vero amore, deve sconfiggerli tutti prima che sia veramente ‘game over’.

La pellicola è la felice trasposizione cinematografica della graphic novel in sei volumi del canadese Bryan Lee O’Malley, e diretta dall’inglese Edgar Wright, già autore di  capolavori comici come L’ALBA DEI MORTI DEMENTI, HOT FUZZ e la serie tv SPACED, in questo caso esempio più vicino come tono. Interpretato da Michael Cera, reduce dal successo di JUNO, e in un doppio ruolo dalla splendida Mary Elizabet Winstead, il film risulta brillante ma allo stesso tempo spiazzante per lo spettatore.

L’immaginario nerd, geek e indie di cui si fa carico l’opera è prima via empatica per lo spettatore, per poi tramutarsi in autoironia con un sarcastico cambio di tono. Il valore dell’opera è soprattutto nel gioco linguistico che c’è alla base, un estremizzazione della grafica digitale in chiave pop legata al sincretismo culturale (videogame, manga, anime, rock e molto altro) del fumetto.

Da un lato c’è un restringimento di campo anagrafico, infatti, difficilmente il film piacerà agli over 40, dall’altro si apre una strada nuova sull’elaborazione dell’immagine basata sulla costante contaminazione tra diversi media. Il plauso va in particolare all’elaborato montaggio che, unendosi allo stile registico di stacchi sull’asse e carrellate “virtuali”, caratterizza l’intera opera. In buona sostanza consigliato a chi ancora si emoziona ascoltando la musica di Zelda.
 



votanti: 1
Secondo te quanti euro merita??
 
 
TAG: - wright - cera
 

[25-11-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE