Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Quoziente sociale e familiare Lazio

la proposta di legge del Pdl regionale

Una proposta di legge per stabilire nuovi criteri regionali di assegnazione del quoziente sociale e familiare. E’ l’idea del Pdl che, in consiglio regionale, ha presentato la proposta di legge che vuole rivedere i parametri di assegnazione dei contributi regionali superando cosi’ l’attuale sistema legato solo al reddito.

La prima firmataria della proposta, Isabella Rauti, ha spiegato che si tratta di una legge che propone un sistema di sussidiarieta’ orizzontale che prende in considerazione le famiglie piu’  numerose, quelle disagiate, le donne in stato di gravidanza, i portatori di disabilita’ e le famiglie con figli sotto i 26 anni.

"Vogliamo inaugurare nel Lazio un nuovo modello di welfare sociale che faccia da apripista per le altre regioni - ha detto Rauti - si tratta di un modello sperimentale che non è uno strumento di mera riduzione delle tasse ma di ridistribuzione del peso fiscale".

I nuovi parametri riguarderanno servizi che vanno dal diritto allo studio primario, secondario e universitario alle agevolazioni tariffarie, dall'assistenza famigliare a quella domiciliare fino alle tariffe agevolate del trasporto pubblico. Se la legge sarà approvata, dopo il suo iter naturale, coinvolgerà il nucleo famigliare nei suoi termini più estensivi, cioè la famiglia anagrafica: un insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi, coabitativi e anche quelle famiglie costituite da un solo genitore.

[23-11-2010]

 
Lascia il tuo commento