Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Maltempo e la piena del Tevere

livello limite atteso a mezzanotte

È una corrente veloce quella che scorre in queste ore nel Tevere, con l’acqua che sale di ora in ora dopo le forti pioggie di domenica e di lunedì. Da questa mattina presto all’ora di pranzo, all’altezza di ponte Marconi, il livello è cresciuto di un metro e mezzo, a Ripetta ha superato i 7 metri, allagando gli argini.

A metà mattina la stazione idrometrica di Orte ha segnato 6 metri e 44. l’onda di piena, quando a Ripetta verranno raggiunti, secondo le stime, i 10 metri di altezza, è prevista per la mezzanotte. Nell’operazione di controllo delle condizioni del fiume sono impegnate le forze dell’ordine, la polizia municipale, la protezione civile capitolina e regionale, anche con natanti.

Da ieri sono cominciati gli sgomberi dei senza tetto che solitamente trovano rifugio lungo gli argini. Da controllare e mettere in sicurezza, inoltre, tutti gli ormeggi dei barconi, per evitare che possa nuovamente accadere quanto successo due anni fa, quando alcune barche furono trascinate dalla corrente andando a schiantarsi contro i ponti.

SALVATO SENZA TETTO - All'altezza di Ponte Testaccio, gli uomini della Polizia di Stato hanno soccorso un senza fissa dimora. L'uomo si era costruito un riparo con mezzi di fortuna sulla sponda, ma il livello dell'acqua aveva ricoperto le scale di accesso alla banchina, impedendo di raggiungere la riva. Stremato e completamente bagnato, l'uomo è stato soccorso dai poliziotti dal greto del fiume e tratto in salvo in un gommone. Tranquillizzato e rifocillato, l'uomo è stato affidato al 118. Grazie alla perlustrazione dell'elicottero del Reparto Volo, nei pressi del Lungotevere San Paolo è stato individuato uno stanziamento composto da alcune baracche nel quale vivevano 15 stranieri che sono stati fatti allontanare dagli uomini delle Volanti e della Squadra Nautica. Sempre nel pomeriggio, 2 canoisti che imprudentemente erano scesi in acqua sono stati avvicinati dal gommone della Polizia e fatti rientrare.

La situazione in questo momento, non è giudicata d’allarme, ma di attenzione. Colpa delle piogge dei giorni scorsi, non solo a Roma ma anche sull’appennino che hanno già portato il fiume Paglia, affluente del tevere che nasce dall’Amiata, a arrivare a una piena con mille metri cubi di acqua al secondo.

Super lavoro per il 113 e i vigili del fuoco anche nel resto della città. Tanti gli allagamenti, le voragini stradali, i disagi alla circolazione e scantinati allagati: i più significativi in via Cassia, via anagnina, S. paolo, Tiburtina, nomentano, in centro non sono mancati i blakout elettrici.  Già da ieri sono impiegate 20 associazioni di volontari, le squadre del Servizio Giardini e i tecnici del dipartimento ambiente, che hanno provveduto rimozione di rami, alberi e che stanno effettuando verifiche di stabilità su tutta l’alberata stradale. La pioggia continua, calato invece il vento, che ieri sul litorale ha raggiunto i 35 nodi.

ANIENE - L'Aniene è a rischio esondazione a Trevi nel Lazio, nel frusinate. Le abbondanti piogge delle ultime ore hanno aumentato di molto la portata del fiume che ora è quasi al massimo e dunque al limite dello straripamento. La Forestale di Filettino, competente per territorio, sta controllando la situazione. Se il maltempo, come è probabile, continuerà anche nelle prossime ore tra la Valle Aniene e il nord Ciociaria, il fiume quasi certamente romperà gli argini nelle campagne di Trevi nel Lazio, nella zona compresa tra Ponte Alani e ponte delle Tartare. La zona a rischio esondazione è delimitata da campi e orti. L'eventuale, ma probabile inondazione d'acqua, rischia di danneggiare le colture stagionali. La pioggia della notte scorsa e di questa mattina ha creato allagamenti in diversi comuni. Torrenti in piena hanno riversato l'acqua sulle strade e sui campi. Anche ieri c'erano stati notevoli disagi in seguito alla forte pioggia andata avanti per l'intera giornata. Allagamenti si erano registrati in diverse zone dell'alta ciociaria e nei dintorni di Paliano.
 
TAG: tevere
 

[22-11-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE