Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Teatro Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Teatro Roma
 
 

Gioco di societÓ

Al Teatro allo Scalo un giallo su giochi di morte e di potere con Evelina Nazzari e Giovan Bartolo Botta

Da un racconto di Leonardo Sciascia, per la prima volta in scena al Teatro allo Scalo fino al 28 novembre, il giallo su giochi di morte e di potere, diretto da Sandro Torella, con Evelina Nazzari e Giovan Bartolo Botta.

Il tutto è ambientato negli anni Sessanta. Una donna non più giovanissima. Un giovane supplente di matematica. Un incontro che comincia e finisce senza possibilità di repliche. Non è però un incontro d’amore (anche se dell’amore si parla) bensì dell’incontro tra vittima e assassino. Lui, anche se spiazzato dal carattere forte di lei, pronto a fare quello che deve fare, per denaro. Lei, sebbene colpita da alcune insicurezze di lui, pronta a fargli fare quello che vuole sia fatto, per denaro. Due personaggi reali e due solo evocati nel racconto (la strana moglie di lui, lo scomodo marito di lei) animano questa commedia noir dove prevaricazione e denaro sono sempre presenti.

“Gioco di società” si nutre di sotterfugi e sentimenti soffocati, racconta la smania di potere e il gusto del macabro, racconta il filo sottile che separa la sopravvivenza dal concetto di eterno.

Un finale a sorpresa, immediatamente scalzato da un epilogo imprevisto ed imprevedibile. Lo spaccato di una società dorata e corrotta. “Gioco di società” tratto da uno dei più celebri racconti contenuti nella raccolta  “Il mare colore del vino” di Leonardo  Sciascia, fu trasmesso 40 anni fa dalla Rai, protagonista Alida Valli. 

Il Teatro allo Scalo è in Via Dei Reti 36.
Per informazioni: 06 83602262  3406485291 

[18-11-2010]

 
Lascia il tuo commento