Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Croppi e il passaggio a Fli

l'assessore alla cultura verso il partito di Fini

Umberto Croppi, assessore alla Cultura Comune di Roma Il fine settimana appena concluso a Bastia Umbra, dove si sono ritrovati Gianfranco Fini e suoi sostenitori, oltre a creare qualche scossone al governo potrebbe fare sentire i suoi effetti anche in Campidoglio.

A battere le mani durante il discorso del presidente della camera c’era infatti anche l’assessore alla cultura Umberto Croppi che sembra abbia anche partecipato a un ristretto brindisi con lo stato maggiore di Futuro e libertà. Una sorta di ufficializzazione nella schiera dei finiani, anche se Croppi precisa di non aver ancora firmato alcun manifesto e dice di aver intenzione di discutere la sua adesione al nuovo partito con Alemanno.

Il sindaco e l’assessore sono legati da una lunga amicizia ed è lo stesso Croppi che, mentre ribadisce il loro rapporto di lealtà, ricorda di non essere un politico e di far parte della giunta capitolina solo come tecnico. Ruolo questo che dovrebbe metterlo al riparo da eventuali conflitti con il primo cittadino anche se, secondo alcuni osservatori, il rischio che la sua poltrona salti esiste. “Ci confronteremo sulle future implicazioni della sua scelta politica cercando di evitare che questo provochi ripercussioni negative sul nostro lavoro per la città" ha detto Alemanno.

Ma quello di Croppi potrebbe non essere l’unico passaggio al nuovo partito tra le fila del Campidoglio. Tra i nomi che circolano c’è quello di Fernando Aiuti, capolista nel Pdl e quello di Fabrizio Santori attuale presidente della commissione sicurezza.

[08-11-2010]

 
Lascia il tuo commento