Giornale di informazione di Roma - Domenica 17 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Incendio al Bambin Gesù, 48 intossicati

Alemanno ''è stato un miracolo''

Un grave incendio è scoppiato all'ospedale pediatrico "Bambino Gesù" poco dopo le 15 di venerdì, il fumo ha intossicato 48 persone ed ha costretto la direzione sanitaria ad evacuare medici e pazienti dal secondo piano del nosocomio.

Le fiamme sono state domate in un'ora circa. L’incendio sarebbe scoppiato nel reparto di rianimazione, subito evacuato, poi fiamme e fumo si sarebbero propagati nelle stanze vicine: quelle di degenza al secondo piano, sopra al Dea, il Dipartimento Emergenze e Accettazione: l’area era affollata di piccoli degenti intubati, che quindi non hanno respirato il fumo.

Anche il sindaco Alemanno è giunto al Bambin Gesù, che è su territorio Vaticano "E’ stato un miracolo" ha detto "L’ospedale farà tutti accertamenti per capire cosa è successo".

PANICO TRA I GENITORI - Il fumo ha velocemente invaso tutto il piano e le scale provocando confusione e panico fra i familiari dei bambini ricoverati, alcuni hanno cominciato a fuggire con i piccoli in braccio. Altri non riuscivano a trovare i figli che erano già stati evacuati. 50 tra medici, infermieri, genitori bambini e personale di vigilanza sono rimasti intossicati. Tra i bambini sono una decina gli intossicati ma nessuno è in gravi condizioni.

Sul posto sono intervenute una quindicina di squadre dei vigili del fuoco della Capitale, insieme ai vigili del fuoco della Città del Vaticano (il nosocomio appartiene alla Santa Sede) e un elicottero dei pompieri. I mezzi dei vigili hanno avuto bisogno della scorta di polizia e carabinieri perché nell’acceso della salita del colle Gianicolo (dove si trova l’ospedale) alcuni veicoli non riuscivano a girare a causa delle troppe auto in sosta.
 
 

[05-11-2010]

 
Lascia il tuo commento