Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

Virtus Roma: insoddisfatti e rimborsati

Saranno risarciti per intero gli abbonamenti 2010 - 2011

«Il rimborso integrale dell'abbonamento ai tifosi che non sono soddisfatti dei risultati della squadra». È un'iniziativa clamorosa, quasi unica nel suo genere, quella annunciata dal presidente della Virtus Roma, Claudio Toti all'indomani del ko in Eurolega contro il Real.

La società è pronta a restituire, prima del 14 novembre (giorno della gara interna Lottomatica-Benetton), i soldi spesi per gli abbonamenti «a tutti quei tifosi delusi che ne faranno richiesta».

Si tratta di un rimborso integrale degli abbonamenti, quello di Eurolega (a partire da 15 euro) e quello comprensivo di campionato e Coppa (da 100 euro fino a 225 per 20 partite).

«Lo sport deve essere divertimento. Per questo motivo ho voluto dare la possibilità ai tifosi che non si divertono seguendo la nostra squadra di non rimpiangere l'investimento fatto con l'abbonamento e di richiederne il rimborso - ha spiegato Toti -. Se la squadra non rispetta le loro aspettative, sono liberi di ritirare l'abbonamento». Una decisione, quella del presidente, maturata dopo la pesante contestazione di ieri sera nei confronti di squadra, tecnico e società. Una situazione subito tesa quella tra la dirigenza e la tifoseria (negli ultimi anni la Lottomatica ha sempre cambiato allenatore prima delle feste di Natale, nel 2008 Gentile per Repesa, nel 2009 Boniciolli per Gentile) che ha spinto la dirigenza, nonostante il campionato e l'Eurolega siano solo alla 3/a giornata, a questa clamorosa iniziativa.

[05-11-2010]

 
Lascia il tuo commento