Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Le vittime della pedofilia in piazza

''che le violenze non accadano più''

Chiedono che sia fatta chiarezza, chiedono giustizia e pretendono che le violenze non accadano più. E' l'appello rivolto alla Chiesa dalle vittime di abusi sessuali che hanno partecipato al raduno e alla fiaccolata organizzata a Castel Sant'Angelo, a due passi da San Pietro.

"Giù le mani dai bambini", "Il Papa protegge i preti pedofili", "Chiesa senza abusi": questi sono alcuni dei cartelli che sono stati esposti dai partecipanti al sit-in. Nel corso della manifestazione è stato contestato padre Federico Lombardi, direttore della sala stampa vaticana.  Lombardi è passato e si è unito al corteo- ha detto lui stesso ai presenti - per "esprimere la sua solidarietà". Il portavoce del Vaticano, raggiunto da insulti in diverse lingue, si è però allontanato senza lasciare alcun commento ai cronisti. I manifestanti hanno protestato chiedendo "al Papa di agire seriamente e di ordinare ai vescovi di denunciare i preti pedofili".

"Troppi bambini di troppi Paesi sono stati violentati -racconta Gary Bergeron, 47 anni e fondatore, insieme a Bernie McDaid dell'associazione Suvivor's Voice- non sappiamo però quanti bambini siano stati abusati dagli uomini di Chiesa, perché la Chiesa non ha mai fatto studi, non ci ha mai dato i dati".

Entrambi da ragazzini sono stati vittime delle 'attenzioni' sessuali di un prete della diocesi di Boston. Per questo oggi sono venuti a Roma con la speranza che queste violenze non si ripetano.

 
 

[31-10-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE