Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Ladri di cadaveri

di John Landis. Con Simon Pegg, Andy Serkis

di Rosario Sparti

Edimburgo, XIX secolo: Burke e Hare, due assassini, mettono su un commercio di cadaveri con cui riforniscono la facoltà di medicina dell’Università. La richiesta però è smodata e i nostri si trovano in affanno.

Presentato in anteprima mondiale al Festival di Roma, l’ultima pellicola di John Landis è una black comedy in puro stile Ealing Studios, infatti presenta quella rara combinazione di sangue e umorismo che si ricorda in opere come LA SIGNORA OMICIDI o SANGUE BLU. Con arguzia il regista racconta la storia macabra di due leggendari omicidi, che sono tutt’ora meta di visite grandguignolesche per i turisti in visita nella capitale scozzese.

Memore dei fasti di UN LUPO MANNARO AMERICANO A LONDRA, il regista tenta una nuova commistione tra l’horror e la commedia riuscendoci in pieno. In questo caso a prevalere è l’aspetto buffo, soprattutto grazie alla presenza d’un riuscito duo comico costituito da Andy Serkis e Simon Pegg. Il cast vede la partecipazione d’un ricco elenco di presenze illustri, da Tom Wilkinson a Tim Curry fino al cammeo di Cristopher Lee.

Tra spunti grotteschi e risate al nero , il film cerca d’inserire riflessioni non peregrine sul rapporto tra le classi sociali e sui limiti etici e morali della medicina. Landis riesce a renderci simpatici due omicidi di massa, impegnati in una lotta alla sopravvivenza che da un lato li spinge all’amoralità e dall’altro a un eccesso di romanticismo.

 


Secondo te quanti euro merita??
 
 
TAG: - landis - pegg - serkis
 

[31-10-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE