Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Festival del Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema » Festival del Cinema
 
 

Festival del film, al via tra le proteste

il cinema unito per chiedere il reintegro del Fondo per lo spettacolo

È iniziata con striscioni, cori e cartelli la quinta edizione del Festival internazionale del film di Roma. Sul tappeto rosso hanno sfilato le centinaia di maestranze, addetti e operatori che lavoravano dietro le telecamere e dietro le quinte ma anche attori noti. Tutti uniti nel chiedere al governo la reintroduzione del fondo per lo spettacolo e per riassegnare sgravi e incentivi alle produzioni.

Le ragioni della mobilitazione le ha lette il presidente della giuria Sergio Castelletto, accettando di legge il comunicato dei manifestanti. Al movimento "TUTTI A CASA" si è sono uniti anche gli operatori di cinecittà che rischia di trasformarsi in un centro di alberghi e ristoranti e chi, poi, cerca di evitare la chiusura dei cinema maestoso, metropolitan e adriano.
Manifestazione riuscita nell’intento: puntare i riflettori su un settore, quello dello spettacolo, che produce utili ma che ha lavoratori impegati a singhiozzo e che per questo motivo ha bisogno del fondo unico. Un settore importante, che fa vivevere migliaia di famiglie, e che rappresenta una delle "arterie" della cultura italiana.

Andate via le star, viene letto un cominicato del ministro Sandro Bondi, che definisce l'iniziativa "ingiustificata", frutto di "faziosità e intolleranza": il mondo dello spettacolo, sul red carpet occupato, replica con grida di "buffone".

[29-10-2010]

 
Lascia il tuo commento