Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Furto da mezzo milione da Cartier

più ''colpi'' degli stessi ladri, la polizia fornisce le immagini della rapina

Gli stessi ladri del furto da mezzo milione nella boutique di via Condotti avrebbero tentato il colpo in un'altra gioielleria, proprio poco prima di riuscire a beffare Cartier. I rapinatori martedì 19 ottobre erano riusciti a rubare un anello da 500 mila euro (foto).

Lo rivelano gli investigatori della Polizia che hanno diffuso anche alcuni fotogrammi relativi al "colpo" da mezzo milione: si vedono i due rapinatori entrare, distrarre il commesso e rubare il gioiello. Potrebbe trattarsi degli stessi malviventi che la settimana prima avevano prima svaligiato il negozio di Capuano, in via Veneto, fuggendo con in tasca un brillante da 8 carati, valore circa 200 mila euro.

Lo storico gioielliere della via della Dolce Vita era stato preso di mira da quella che si ritiene sia una "banda di ladri gentiluomini": oltre ai due finti diplomatici, dai tratti somatici mediorientali che hanno rubato l'anello di diamanti da Cartier, potrebbe farne parte un uomo all'apparenza europeo, elegantemente vestito che parlava inglese, l'uomo che ha sottratto l'anello da Capuano.

In entrambi i casi i ladri hanno ingannato commessi e proprietari fingendo di voler vedere un anello per un regalo, non hanno usato armi né minacciato nessuno. La polizia sta vagliando i video delle telecamere di sorveglianza del negozio: la diffusione dei fermi immagine dovrebbe servire a sollecitare nuove testimonianze utili a incastrare gli autori del colpo.

Quattro anni fa un altro negozio di lusso, Bulgari, sempre in via Condotti, fu preso di mira da ladri. Quella volta il colpo, grossolano e affatto raffinato, fallì: con un carro attrezzi la banda tentò di sfondare la vetrina. Ma la vetrina blindata provò la sua resistenza e i due ladri fuggirono.
 
 

[23-10-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE