Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Targa per Maricica Hahaianu. Mozione in X Municipio

Sandro Medici ''ora il Comune concretizzi decisione del Municipio''

In piazzale Anagnina, a due passi da dove è avvenuta la lite tra Maricica Hahaianu e Alessio Burtone, sarà apposta una targa in ricordo della romena. Lo ha deciso questo pomeriggio il consiglio del X municipio (Cinecittà). “Un atto necessario –ha detto il presidente Sandro Medici- per far riflettere chi passa di lì’, perché episodi di violenza del genere non si ripetano”.

In un consiglio municipale affollatissimo di curiosi, romani e immigrati si è ricordato Maricica e l’episodio della metro Anagnina. Il municipio, con la mozione di oggi, si è impegnato, oltre all’apposizione della targa, anche ad attivarsi affinché il piazzale della stazione Anagnina sia intitolato all’infermiera romena. Spetterà ora al consiglio comunale l’eventuale intitolazione della piazza.

"Spero che l'Amministrazione centrale - si augura il Presidente del X Municipio Sandro Medici - sappia raccogliere questa decisione e concretizzarla al più presto, anche in deroga con i regolamenti amministrativi. Alla seduta del Consiglio era presente il delegato del Sindaco alla sicurezza Giorgio Ciardi - prosegue - che ha espresso il suo consenso all'iniziativa municipale. Diversamente dai rappresentanti del popolo della libertà del X Municipio, che hanno preferito dissociarsi dal voto e abbandonare l'aula consiliare".

In X municipio c’erano anche una ventina di amici del 20enne Alessio Burtone, ragazzi della comitiva, ex compagni di scuola poco più che ventenni che hanno ascoltato la seduta e applaudito parte del discorso di Sandro Medici che ribadiva l’involontarietà di Burtone di uccidere.

Non tutti però sono d’accordo con la decisione di apporre una targa in ricordo di Maricica "Non siamo d'accordo - spiega l'esponente di Fiamma Tricolore-Destra sociale, Stefano Tersigni - ad intitolare una piazza ad una persona che prima ancora che vittima è stata protagonista dell'aggressione sia verbale che fisica ai danni di Alessio Burtone, insomma ci sembra una esagerazione". Il consiglio municipale si è chiuso senza polemiche né scontri, nonostante fosse stata allertata la questura per la presenza di pochi esponenti dell’esterma destra.
 
 

[21-10-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE