Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Uomini di Dio

di Xavier Beauvois. Con Lambert Wilson, Michael Lonsdale

di Svevo Moltrasio

In un monastero in Algeria otto monaci passano le giornate tra riti religiosi ed incontri con le popolazioni vicine. La loro attività pacifica è lentamente messa in pericolo da gruppi di guerriglieri armati. Decideranno di affrontare il pericolo...

Il film di Xavier Beauvois ha ottenuto il Gran Premio della Giuria all’ultimo Festival di Cannes ed è il candidato francese per i prossimi Oscar. Con un gran cast di attori – da noi il più noto forse Lambert Wilson – il film ha convinto anche la critica di casa e, cosa forse meno prevedibile, anche il pubblico che lo ha trasformato in un successo al botteghino degno di un blockbuster.

La vicenda prende spunto da un triste fatto di cronaca accaduto nella metà degli anni ’90 con il rapimento e successivamente l’uccisione di sette monaci francesi in terra algerina. Il tono scelto da Beauvois è pacato e contemplativo, e nella lenta descrizione della vita quotidiana dei monaci si tiene lontano da aggressive critiche sociali o politiche. Il film è cadenzato dall’alternanza dei riti dei religiosi e del loro peregrinare tra i villaggi circostanti da un lato, e dall’altro con l’aumentare della minaccia armata esterna che entra sempre più prepotentemente in scena con stacchi di montaggio – visivo e sonoro - fin troppo bruschi.

Forse lo sviluppo della messa in scena non ha in serbo grandi scosse e gli scambi verbali – tra i monaci e la popolazione o, soprattutto, le autorità – sono troppo didascalici, ma la descrizione asciutta dei protagonisti e della natura che li circonda, crea un equilibrio, un’armonia che commuove. In questo Beauvois convince appieno, e, dopo i dubbi che lentamente crescono tra i monaci - se abbandonare o meno il monastero -  l’incombere nelle ultime scene della morte è davvero straziante.
 



votanti: 1
Secondo te quanti euro merita??
 
 
TAG: - beauvois - cannes
 

[18-10-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE