Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Studenti in piazza contro la riforma

in migliaia per le strade della città

Prima sono arrivati gli studenti dei licei, poi gli universitari, in mezzo a loro i precari della scuola: la prima grande manifestazione d’autunno di protesta contro la riforma Gelmini è andata in scena stamattina per le strade di roma. Il corteo, partito da piazzale Ostiense verso le nove e trenta, è arrivato sin sotto il ministero della pubblica istruzione. Diverse le sigle studentesche che hanno aderito alla manifestazione, tra cui anche la Flc-Cgil e l’Unicobas.

La giornata di protesta era cominciata all’alba, proprio sotto la sede del dicastero di viale Trastevere, con due striscioni esposti alle 6 e trenta. Poi la manifestazione vera e propria, scortata dalla polizia. Gli studenti hanno percorso via Marmorata, hanno scavalcato il Tevere su ponte Sublicio, hanno continuato per via di Porta Portese e hanno invaso viale Trastevere.
Situazione tranquilla, nessuna tensione, solo slogan contro il governo, contro il ministro gelmini e contro la riforma. La polizia è rimasta ai margini del serpentone di studenti, sorvegliando le scale del ministero e gli accessi alle strade, ma non è mai dovuta intervenire.

Molto lavoro, invece, c’è stato per i vigili urbani. Tutta la zona, infatti, è andata in tilt. La polizia municipale ha scortato il corteo dei manifestanti, interrompendo di volta in volta il traffico automobilistico. Poi, verso le dieci, il settore di viale trastevere nei pressi del ministero della pubblica amministrazione è stato chiuso. Interrotto dunque il passaggio dei tram, deviate le corse degli autobus, e automobilisti costretti a percorrere strade alternative, tutte congestionate dal traffico.

[08-10-2010]

 
Lascia il tuo commento