Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Al via la campagna Save the Children

basta un sms al 45503 per un aiuto concreto

Ogni anno 8,1 milioni di bambini sotto i cinque anni d'età muoiono per fame e povertà, sono invece 195 milioni i piccoli affetti da malnutrizione cronica nel mondo. La denuncia arriva da Save the Children, la più grande organizzazione internazionale indipendente per la difesa e la promozione dei diritti dei bambini oggi ha dato il via alla seconda edizione della campagna mondiale 'Every One' con la 'Giornata del palloncino rosso'.

Roma, Milano ed altri 9 comuni d’Italia sono stati invasi, sin da questa notte, dai palloncini rossi simbolo dell’iniziativa e che ognuno è invitato a tenere a sé, attaccato ad un filo, come se tenessimo stretto un bambino per non lasciarlo morire.

Con questa campagna, ha affermato Valerio Neri, direttore generale Save the Children "vogliamo muovere l'Italia e il mondo contro uno scandalo e salvare 2,5 milioni di bambini entro il 2015. Perchè per noi i bambini vengono prima di tutto, prima del salvataggio delle banche. Da oggi fino al 7 novembre tutti potranno contribuire all'iniziativa e donare 2 euro con un sms solidale al 45503: il prezzo di due caffè". In alternativa si potranno donare 5 euro alle casse di Ovs Industry, ricevendo in cambio il palloncino rosso «Save me», simbolo della campagna. Con il ricavato dell'iniziativa Save the Children realizzerà programmi di salute e nutrizione in 36 paesi: 5 (Egitto, Etiopia, Mozambico, Malawi e Nepal) saranno sostenuti direttamente da Save the Children Italia. Durante l'incontro, nella piazza del Campidoglio, bambini delle scuole e testimonial della campagna, come i calciatori dell'Acf Fiorentina e personaggi del mondo dello spettacolo come Massimo Lopez, Christiane Filangeri e Carlotta Natoli, hanno «tenuto con sè, senza lasciarli andare» fasci di palloncini rossi, simbolo dei bambini che muoiono nel mondo per cause facilmente prevenibili.

IL SITO SAVE THE CHILDREN


[06-10-2010]

 
Lascia il tuo commento