Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sanita' Roma
 
» Prima Pagina » Sanita' Roma
 
 

Tagli alla sanitÓ regionale

protesta al Cto della Garbatella

Politici, medici e cittadini, tutti di fronte al Cto della Garbatella per protestare contro il piano di rientro sanitario presentato giorni fa da Renata Polverini. Scelta non casuale, quella di protestare di fronte al Cto di via Nemesio: tra riconversione di posti letti, trasferimento o addirittura chiusura di alcuni reparti, compresi il pronto soccorso e il "trasloco" dell’unità spinale, eccellenza del polo ospedaliero, il nosocomio “Andrea alesini” dovrà ridurre la sua capacità di erogare servizi.

Tutto questo costringerebbe i cittadini del territorio a rivolgersi al san Giovanni o al Campus Biomedico di Trigoria. Il capannello di cittadini e cittadini si è radunato prima di fronte all’entrata del pronto soccorso, provocando una lunga fila di macchine. Poi sotto il portico dell’entrata del Cto, insieme agli esponenti del Pd e dei Verdi, promotori della manifestazione di stamattina.

"La Polverini deve dare la possibilità ad un confronto con le istituzioni e gli operatori per valutare il piano di tagli alla sanità. Tagli che non serviranno neppure a risolvere il problema del deficit". dice Esterino Montino, capogruppo del Pd alla Regione. "Sui tagli i numeri sballano -  spiega Antonio Bertolini delagato alla sanità nel municipio XI - le cifre variano da 80 a 100 posti letto in meno sui circa 140 complessivi del Cto. Saranno tagliati posti in neurochirurgia, pronto soccorso medico, rianimazione, ortopedia. Un intervento confuso e alla rinfusa tanto che il piano della Polverini per il Cto prevede anche la soppressione di 5 posti letto nel reparto di ginecologia, un reparto che qui al Cto non è mai esistito"

[05-10-2010]

 
Lascia il tuo commento