Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Immigrati sbarcano a Latina

č la prima volta nella zona, i commenti

Sicilia, Calabria, Puglia sono le mete "naturali" dell'immigrazione irregolare proveniente dalle coste africane. Eppure, per la prima volta, gli scafisti hanno individuato un percorso alternativo sbarcando a circa 70 chilometri da Roma. 

Un barcone di 20 metri con a bordo decine di immigrati nordafricani infatti è attraccato all'alba sulle coste di Latina, in località Capoportiere, di fronte all'Hotel Fogliano. Molti si sarebbero allontanati all'arrivo delle forze dell'ordine. A quell'ora infati è arrivata al 113 una telefonata anonima che segnalava lo sbarco di diverse decine di clandestini sulla spiaggia di Latina Lido. Giunti sul posto gli uomini della polizia di Stato e dei carabinieri hanno individuato un peschereccio con scritte straniere e un gommone. La maggior pare dei clandestini si era già allontanata a piccoli gruppi, mentre circa 15 ancora sul posto sono stati immediatamente bloccati. Due degli identificati sono minorenni.

Gli stranieri, tutti di nazionalità tunisina ed egiziana, sono al momento sottoposti alle visite dei sanitari nell'ospedale di Latina. Sul posto presente anche la Capitaneria di Porto e la Guardia di Finanza che ha provveduto al sequestro dei mezzi usati per lo sbarco. Sono attualmente in corso le ricerche per individuare gli altri stranieri sbarcati.

Il commento della politica - Il vicepresidente del consiglio comunale Samuele Piccolo ha così commentato: "La notizia dello sbarco a Latina di un gommone di clandestini deve far riflettere. Si profila un nuovo approdo per le rotte della disperazione che ora tentano di spostare più al nord del Paese i loro attracchi. Di fronte a questa novità credo sia necessario un maggior controllo da parte della Marina militare italiana per evitare che l'alto Mediterraneo diventi il punto di riferimento per chi si arricchisce speculando sulla disperazione altrui". Di parere opposto Stefano Pedica e Enzo De Amicis, rispettivamente coordinatore regionale e segretario provinciale di Latina dell'Idv, per i quali "è ufficialmente fallita la politica di respingimento del ministro Maroni, lo sbarco di oggi avvenuto sulle coste del litorale laziale evidenzia come se bloccati a Lampedusa i barconi di clandestini trovano nuovi approdi".

[04-10-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
 
 
 
 
  • I video della notizia