Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Alonso brilla ancora nella notte di Singapore

Il ferrarista vince davanti alle due Red Bull e si porta a -11 da Webber nel Mondiale.

Stavolta niente trucchi o oscure macchinazioni, solo un pilota e una vettura in stato di grazia. Sul circuito che si contende con Valencia e l'Hungaroring la palma d'oro della pista più insulsa, Fernando Alonso  ha centrato la seconda vittoria consecutiva ed è balzato al secondo posto nel Mondiale a soli undici lunghezze dal leader Webber, oggi terzo. Non è stato un successo facile per l'asturiano, che ha dovuto tenere a bada Vettel, giunto alle sue spalle ad appena due decimi, per tutti i 61 giri di una gara che, come da tradizione, ha visto vari incidenti e safety car entrate a scombussolare qualche strategia. L'alfiere della Rossa è stato bravo a non sbagliare nulla e può affrontare sulle ali dell'entusiasmo i prossimi appuntamenti.

Il vero sconfitto di giornata è invece Lewis Hamilton, nuovamente costretto al ritiro per incidente. L'inglese ha colto il terzo "zero" nelle ultime quattro gare, stavolta , va detto, per colpe non sue. Sembrerebbe ormai tagliato fuori dalla corsa all'iride, ma sicuramente darà l'anima fino alla fine. Nella corsa degli altri, spettacolare e furiosa rimonta di Kubica  dopo una foratura, pasticciacci brutti di Kobayashi e Schumacher, dignitosa performance del secondo pilota di professione Massa che, partito ultimo,è riuscito ad artigliare un punticino. Gli italiani? Lasciamo stare. E, per concludere, ci piacerebbe sapere cosa è passato nella testa di Kovalainen quando ha parcheggiato nel punto meno indicato del mondo la sua "Lotus fiammante", cercando di creare più caos possibile. Bravo però il ragazzo con l'estintore in mano...

Giu. Cil.

[26-09-2010]

 
Lascia il tuo commento