Giornale di informazione di Roma - Venerdi 15 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Presidente dello Ior indagato per riciclaggio

sequestrati 23 milioni di euro

Il tribunale di Roma ha disposto il sequestro preventivo di 23 milioni di euro depositati dallo Ior (Istituto per le opere di religione, comunemente conosciuto come Banca Vaticana)  presso il Credito artigiano di Roma. Per disposizione dello Ior 20 milioni della somma in questione  dovevano essere trasferiti alla banca tedesca Jp Morgan Frankfurt e 3  alla Banca del Fucino, ma a rendere sospetta l'operazione e' stato il fatto che la richiesta fatta dallo Ior non conteneva le indicazioni di chi aveva commissionato l'operazione e chi fossero i destinatari delle somme .

Secondo Il provvedimento, adottato dal gip Maria Teresa  Covatta su richiesta del procuratore aggiunto Nello Rossi e dal  pubblico ministero Stefano Fava, la  somma farebbe parte di un deposito di 28 milioni che potrebbe nascondere un'azione di riciclaggio.Nel registro degli indagati sono stati iscritti il presidente dello Ior Ettore Gotti Tedeschi e un altro  dirigente dello stesso istituto per le opere di religione. L'ipotesi di reato è quella di omissioni legate alla violazione delle norme adotatte per prevenire operazioni di riciclaggio nelle banche. Una omissione che il decreto punisce con l'arresto da 6 mesi a un anno e con una ammenda fino a 50mila euro .A segnalare l'irregolarita' dell'operazione disposta dallo Ior  era stata l'unita' di informazione finanziaria della Banca d'Italia il 15 settembre scorso, in virtu’ della nuova normativa entrata in vigore a gennaio.

[21-09-2010]

 
Lascia il tuo commento