Giornale di informazione di Roma - Lunedi 11 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

Virtus: Cantý si conferma bestia nera

Roma sconfitta 78-61 in finale a Caorle

Sarà un rientro un po' amaro quello che accompagnerà la squadra in città, dopo il ritiro pre-campionato a Folgaria conclusosi con la sconfitta in finale del mini torneo contro i canturini.

La Virtus Lottomatica sembra un po' smarrire l'amalgama trovata nella gara contro Milano, e forse non può pretendere in questo momento di garantire in 24 ore due prestazioni di fila ad alto livello, specie con le poche rotazioni a disposizione.

La sconfitta non deve però gettare particolari allarmismi e neanche scatenare polemiche inutili contro Boniciolli per la gestione della panchina, che comunque si professa sereno per il proseguio della preparazione, certo diventerebbe preoccupante se cominciassimo a mente lucida ad analizzare i corsi e ricorsi delle ultime stagioni nella fase di avvicinamento al campionato di una squadra che continua a non voler costruire un senso profondo al proprio futuro.

Cocco Rossi Stuart

BENNET CANTU' – LOTTOMATICA ROMA 78 - 61 (21- 16, 42- 34, 58- 47)

BENNET CANTU': Ortner 6, Markoishvili 8, Leunen 8, Marconato 6, Mazzarino 12, Mian 8, Urbutis 6, Diviach, Tabu 7, Dukulis ne,Green 17 . All Trinchieri.
LOTTOMATICA ROMA: Giachetti 2, Drenovac ne, Marchetti, Washington 12, Vitali 11, Di Giacomo ne, Traorè 14, Dedovic 5, Smith 3, Tourè 3, Iannilli 2, Crosariol 9. All. Boniciolli.

Arbitri: Pascotto, Pinto, Barni.

[19-09-2010]

 
Lascia il tuo commento