Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Donna partorisce in un bar

aiutata da due uomini della stradale, la neonata č grave

i due agenti della stradale intervenuti per aiutare la donna

Una donna di 35 anni, polacca, ha partorito all'interno del bar di vicino ad un'area di servizio al km 27,300 della via Pontina, all'altezza di Pomezia.

La donna è arrivata al bar accompagnata dal suo compagno italiano, in preda alle doglie non ha potuto evitare di mettere alla luce la figlia mentre il marito è andato a parcheggiare la macchina. La madre e la sua bambina sono stati portate in codice rosso al Sant'Eugenio, a prestare i primi soccorsi è stata la proprietaria del bar che ha anche accompagnato, insieme alla polizia stradale, la donna in ospedale.

Sul posto è intervenuta la Polizia Stradale, con una pattuglia di Aprilia. La donna ha avuto un'emorragia interna e anche le condizioni del neonato sono molto gravi. La piccola è stata partorita con l'aiuto della signora che si trovava nel bar e che si è improvvisata ostetrica.

L'agente della polizia stradale Alfredo Cirillo racconta come ha aiutato la donna subito dopo il parto "Eravamo in transito sulla Pontina a tre chilometri dal bar Monte D'Oro, quando ci hanno chiamato". La telefonata è stata effettuata dalla proprietaria del bar, la signora Isabella Agostinelli, che è accorsa in bagno quando ha sentito i lamenti della 35enne.

"Siamo arrivati che la signora era seduta sul water con la bambina in braccio. Abbiamo praticato immediatamente un massaggio cardiaco e una respirazione artificiale. La lingua era andata indietro e stava diventando pericolosa per il soffocamento". All'arrivo del 118, gli agenti hanno scortato l'ambulanza al Sant'Eugenio. La neonata ha ripreso a respirare dopo una crisi cardiaca, ma le sue condizioni rimangono gravi.

[14-09-2010]

 
Lascia il tuo commento