Giornale di informazione di Roma - Martedi 12 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Storie Metropolitane
 
» Prima Pagina » Storie Metropolitane
 
 

Da Roma in Mongolia su due ruote

l'impresa di Marcello Carucci

L’impresa di Marcello Carucci si ripete ogni anno ma sempre con itinerari e mete diverse: quest’anno il motoclista romano di 52 anni, che di professione fa il professore di eduzione fisica, ha percorso la bellezza di 23.500 km, in poco piu’ di un mese, sempre a bordo della sua fedelissima motocicletta.

"Ciò che mi spinge in questo tipo di imprese è la necessità di dimostrare, anche a me stesso, fino a dove riesco ad arrivare. Poi -spiega Carucci- grande forza mi arriva anche dalla gente, quando ero in Russia davvero in tanti mi fermavano per fare foto o per cheidere della mia impresa. L'affetto, l'ammirazione e la curiosità della gente mi da' la forza per continuare".

Partito da Roma, Carucci, con la sua due ruote stradale da 180 cv capace di arrivare fino a 300 km/h ha attraversato prima l’Europa: Austria, Ungheria, Romania, Moldova e poi un lunghissimo percorso attraverso Ucraina e Russia, un tragitto pieno di difficoltà e di strade sterrate fino ad arrivare in Mongoloia, ad Ulan Bator.

"Ho avuto un grave problema alla vescica che si è infiammata a causa delle vibrazioni dovute alla strada sconnessa. Per questo ho perso alcuni giorni nella tabella di viaggio. Un'altra difficoltà è stata quella di dover viaggiare con temperature molto alte: anche 40-45 gradi e in alcuni casi molto basse, negli Urali la temperatura era di 6-7 gradi".

Anche se non sono mancate le difficoltà Marcello non si dà per vinto e già progetta la prossima avventura su due ruote. "Sono più di vent'anni che faccio viaggi del genere e già sto progettando il prossimo, ma questa è una sorpresa".

[07-09-2010]

 
Lascia il tuo commento