Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Omicidio del gioiellere Lenzi

estradata e arrestata colf romena

Sarebbe stata lei a far entrare i rapinatori nella casa del suo datore di lavoro. Lei che subito dopo il furto fornì agli inquirenti false dichiarazioni per depistare le indagini. Lei che con il suo comportamento favorì la fuga di quelli che poi si rivelarono essere i suoi complici.

È arrivata nella notte all’aeroporto di Fiumicino, dove è stata arrestata dai carabinieri del nucleo investigativo di Ostia, la romena di 32 anni, collaboratrice domestica di Francesco Lenzi, il gioielliere ucciso nella sua casa dell’Axa nel corso di una rapina il 12 novembre 2008. Il provvedimento è scaturito dalla indagini dei carabinieri. Secondo l’accusa la donna, che all’epoca dei fatti, era impiegata come colf nell’abitazione della vittima, avrebbe giocato un ruolo fondamentale nell’organizzazione e nella realizzazione dell’omicidio.

I suoi complici, una, di cui uno ancora latitante, sono sotto processo davanti alla prima sezione della corte d’assise di roma. un altro componente della banda è stato già condannato a 20 anni di reclusione. La donna, ora rinchiusa nel carcrere di rebibbia, dovrà rispondere di omicidio, rapina e violazione di domicilio aggravate in concorso con gli esecutori materiali

 
 

[03-09-2010]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE